Matteo VS Matteo, chi ha vinto? Ecco l’analisi web di ReputationUP

ReputationUP ha realizzato l’analisi web del duello politico “Matteo vs Matteo”, andato in scena ieri sera a Porta a Porta: chi ha vinto? Ecco tutti i dati.

Matteo Salvini, Bruno Vespa e Matteo Renzi nello studio di Porta a Porta
Matteo Salvini, Bruno Vespa e Matteo Renzi nello studio di Porta a Porta

Ieri sera su Porta a Porta è andato in scena il duello politico che ha visto contrapposti Matteo Salvini, leader della Lega, e Matteo Renzi, leader di Italia Viva.

La domanda che tutti si stanno facendo in questo momento è: chi ha vinto?

Spoiler: come numero di interazioni (analisi quantitativa) prevale Salvini del 56%; come sentimento positivo delle interazioni (analisi qualitativa) prevale Renzi del 3%.

ReputationUP, società internazionale leader nella gestione della reputazione online, ha realizzato una web reputation analysis in grado di stabilire, scientificamente, chi ha prevalso.

Matteo vs Matteo: come è stata condotta l’analisi

Per misurare il reputation score dei duellanti in relazione allo scontro televisivo, ReputationUP ha utilizzato il RepUP Monitoring Tool: è un software proprietario di Intelligenza Artificiale che monitora tutta la rete (motori di ricerca, social network, forum, deep web e dark web) in base a determinati hashtag o parole chiavi, ed è in grado di contribuire al calcolo del Reputation Score.

I termini che abbiamo analizzato sono quattro:

  1. “Matteo Salvini” 
  2. “Salvini”
  3. “Matteo Renzi”
  4. “Renzi”

Inoltre abbiamo parametrato l’analisi in base a due fattori:

a. Tempo

L’analisi è ristretta all’intera durata della trasmissione

b. Località

L’analisi è ristretta all’intera rete web italiana

Oltre al monitoraggio, e quindi al numero di menzioni, il software di ReputationUP è anche in grado di calcolare il sentimento (positivo, negativo e neutrale) e l’emozione (gioia, sorpresa, tristezza, rabbia, disgusto, paura) di tutte le interazioni che avvengono intorno a quella determinata parola chiave o hashtag.

Matteo vs Matteo: cosa abbiamo misurato

Per calcolare il reputation score dei duellanti e, quindi, stabilire chi è il vincitore, ReputationUP ha misurato:

  • Il numero di interazioni generate
  • Il sentimento delle interazioni generate
  • I temi più discussi
  • Hashtag e parole più d’impatto

Matteo vs Matteo: i risultati

Fatte le doverose premesse, veniamo ai risultati.

Il numero di interazioni generate: stravince Salvini

Matteo Salvini ha ottenuto 219.600 interazioni totali.

Matteo Renzi ha ottenuto 97.200 interazioni totali, vale a dire il 56% in meno rispetto al leader leghista.

Il sentimento delle interazioni generate: vince Renzi

La percentuale di sentimento positivo, rispetto al totale delle interazioni generate, è più alta per Matteo Renzi: 10%.

Matteo Salvini crea il 9.7% di sentimento positivo, vale a dire il 3% in meno rispetto al leader di Italia Viva.

I temi più discussi

I temi più discussi online, quelli che hanno fatto maggiore presa sul pubblico della rete sono:

  • Immigrazione
  • Alleanze politiche (M5S, Meloni, Zingaretti, Lega)
  • Elezioni Regionali
  • Trump

Hashtag e parole più d’impatto

Chi si occupa di comunicazione politica sa bene che nei duelli televisivi alcune parole fanno più presa di altre sul pubblico a casa.

Oggi è possibile misurare, oltre agli scontati hashtag di tendenza ( #portaaporta, #renzisalvini) anche le parole più impattanti.

Che sono state:

  • Confronto
  • Intelligenza
  • Nazionalista
  • Migranti
  • Bambini
  • Cartello
  • Votare

Nella nuvola in foto l’elenco completo.

N.B. Tutte le informazioni presenti in questo articolo sono di dominio pubblico e possono essere utilizzate, modificate e pubblicate dagli organi di stampa. È obbligatorio citare la fonte ReputationUP.

Per info e approfondimenti statistici scrivere a:

centrostudi@reputationup.com

Contatta ReputationUP

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram