blank

Come scegliere colori per logo e website: qual è il migliore?

Il rosso è passione, il blu è calma, il nero è lusso: quale sarà il colore giusto per i gusti dei tuoi clienti?

Il colore è magia. Un elemento che da sempre affascina l’uomo, presentato in mille forme e contesti differenti.

Si ha quello preferito, il più insopportabile. C’è quello che provoca un senso di calma, di amore, o di potere. La loro bellezza nella mente dell’uomo è un dono senza prezzo.

E questo sarà senz’altro uno dei più grandi punti di valore sul proprio sito web e nella scelta del logo del marchio, nel caso.

Perchè può sembrare tutto organizzato.

Si ha l’esperto di creazione di siti web, si hanno validi contenuti da proporre a tutti gli utenti.
Si conoscono le regole SEO per l’indicizzazione su Google e il proprio prodotto si può dire che spacca.

Ma ancora serve lui: il colore. La strada per le emozioni dei clienti.

La psicologia del colore nella mente dei clienti: ecco come funziona

Quando il nostro occhio cattura una sfumatura, questa viene inviata nella regione del cervello chiamata Ippotalamo. Da qui, viene convertita in un vasto numero di segnali, ricevuti infine dalla ghiandola tiroide.

Ecco che ora il tutto viene convertito in emozioni tramite il rilascio di ormoni dalla ghiandola. E queste sono direttamente collegate all’impatto che la sfumatura ha avuto sul cervello.

Si può quindi ben capire che non si tratta di un’illusione psicologia, ma vera e propria biologia.

Capiamo quindi nel dettaglio come questi influiscono sulla mente dei vari consumatori e come chi progetta il sito deve fare le proprie scelte.

Il colore e le sue emozioni

blank

Abbiamo qui davanti un’artistica ruota dei colori che andremo ora ad analizzare. È importante avere in mente come le sfumature sono disposte su questa ruota.

La loro posizione l’una rispetto all’altra crea infatti pattern visivi efficaci e scientifici. Questo lo vedremo in maniera più approfondita nella Parte 2.

GIALLO

Fortemente legato alle emozioni, questo primo colore vanta di diversi stati d’animo agli occhi degli osservatori:

  • ottimismo e gioia
  • divertimento e vitalità

Si tratta del pattern più brillante tra tutti e questo non passa di certo inosservato. La sua forte qualità è infatti dovuta proprio a questo:

la sua luminosità tende a catturare l’attenzione dell’occhio, creando uno stimolo nel cervello.

Diversi celebri loghi hanno come colore principale il giallo, non a caso.

  1. Energia: DHL, Hertz, Shell, Caterpillar
  2. Rapidità: DHL, UPS
  3. Cattura-attenzione: McDonald’s, Burger King, Best Buy, Snapchat
ROSSO

Come il precedente, l’impatto sulle emozioni è intenso, portando però sensazioni anche negative:

  • amore e passione
  • forza ed energia
  • pericolo e urgenza

Si tratta di un colore da saper bilanciare bene e da non mettere nei punti sbagliati. Un bottone rosso sul monitor potrebbe far pensare a una situazione di pericolo! Ma da questo ne deriva anche la qualità:

il suo tono acceso crea urgenza nel comprare, facendo leva su impulsi emotivi.

Il rosso nelle aziende.

  1. Cibo e cattura-attenzione: KFC, McDonald’s, CocaCola, Heinz, H&M
  2. Passione e stimolo: Netflix, Lego, Nintendo, YouTube
VIOLA

Dalle emozioni qui si passa più a percezioni e stati d’essere, con forti impatti di condizionamento:

  • lusso e prestigio
  • cura e benessere
  • piaceri e golosità

Da non usare quindi in discount o fast food, ma da inserire in contesti adeguati, capaci di sprigionare la qualità del viola:

trasmette calma e benessere, con generali stati mentali positivi legati al benessere, specialmente fisico

Ma attenzione, perchè è anche spesso associato a eccesso e stravaganza. Joker di Batman ne è l’esempio perfetto.

Il viola nelle aziende.

  1. Dolciario: Wonka, Milka, Cadbury
  2. Lusso: Crown Royal, Hallmark, New York University, Aussie
  3. Ritrovato inoltre spesso sui prodotti del mercato cosmesi

BLU

Si pone come il colore #1 preferito sia da uomini che donne, ponendosi con forti poteri di percezioni e stati d’essere come il viola:

  • pace e serenità
  • fiducia e sicurezza
  • stabilità e lealtà

E da questi punti si può ben capire quale sia la sua qualità che più cattura il pubblico:

genera un senso di libertà e fiducia nel marchio, facendo sentire il cliente a proprio agio.

E in vasto numero è tra i più diffusi colori nei loghi di influenti multinazionali, nonchè nei social network.

  1. Tecnologia: Samsung, Intel, HP, Siemens, Blu-Ray, Panasonic
  2. Social: Facebook, Twitter, Linkedin
  3. Banche: Goldman Sachs, Bank of America, American Express, Barclays
VERDE

Seppur noto come il colore dei soldi, non si presenta come il colore con più impatto sulla lista: Ma di certo non da ignorare:

  • benessere e salute
  • pace e ispirazione
  • successo e crescita

Si tratta di un pattern ambivalente, dove da un lato si ha l’aspetto di relax e natura, mentre dall’altro quello di potere, finanza e soldi. Si hanno perciò due qualità in questo caso, sprigionate in base al contesto:

trasmette un sensazione di relax e salute, sia fisica che sociale.

crea uno stato di successo e desidero di partecipazione di crescita

Il verde nelle aziende.

  1. Cibo: Whole Foods, Starbucks, Heineken, Perrier, Monster
  2. Collegamenti con la natura: Animal channel, Land Rover, Roots Canada
  3. Business: Android, Bp Oil, Holiday Inn, Spotify, XBox
ARANCIONE

Per concludere la ruota dei colori torniamo a un pattern emozionale:

  • entusiasmo e creatività
  • coraggio e confidenza
  • energia e divertimento

E come il fratello rosso, riverse un ruolo fondamentale sull’aspetto di engagement del cliente, avendo la qualità di:

attrae l’attenzione e crea istinti di acquisto, associandosi spesso a prezzi competitivi ed economici.

L’arancione nelle aziende.

  1. Risparmio: Payless, Amazon, Easyjet
  2. Energia e divertimento: Fanta, Nickelodeon, JBL, Harley Davidson

I colori che non sono colori: Nero e Bianco

Seppur non presenti nella ruota in quanto non colori per definizione, sono fondamentali nel business di oggi

NERO

Ad alcuni può apparire come triste e cupo, ma spesso l’effetto è di grande forza:

  • lusso e potere
  • eleganza e gusto
  • sofisticato e autoritario

Con questo colore è chiaro dove la qualità andrà a impattare sul cliente:

sensazione di precisione e serietà, impatta in particolare sull’appeal.

Ed ecco come la maggior parte dei brand sia sul trend del lusso e moda.

  1. Lusso e moda: Chanel, Rolls Royce, Under Armour, Yves Saint Laurent, Armani, Hugo Boss
BIANCO/ARGENTO

Concludiamo con due colori strettamente correlati in fatto di impatto e sensazioni:

  • innocenza e purezza
  • semplicità e neutralità
  • modernità, logica e futuro

E specialmente per questo ultimo punto, ecco come la qualità di questi colori, e in particolare l’argento, diventa:

trasmette logica e perfezione, spesso associata a fattori di un design e lusso tech e futuristico.

Bianco e argento nelle aziende.

  1. Tecnologia: Apple, Sony, Bosch, Microsoft
  2. Automobilistica: Tesla, Mercedes Benz, Toyota, Mini
  3. Lusso: Burberry, Cartier, Prada, Lancome

matite colorate in fila

Si ha ora presente come i colori vengono percepiti dalla mente del cliente. E come sempre, la strada migliore resta quindi quella di mettersi nei panni di un acquirente per capire quello che pensa e vuole davvero.

Proseguiamo nella Parte 2 per scoprire come applicare questi pattern a una strategia di design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contatta ReputationUP

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram